M5S Gela: una raccolta firme contro la legge “Buona Scuola”

Un referendum che possa abrogare la legge Buona Scuola voluta dal Governo Renzi.  È questo che sta chiedendo  il Movimento cinque stelle, che ha avviato una raccolta firme. Anche i componenti del movimento pentastellato gelese ha aderito all’iniziativa. Cio che viene contestato è l’eccessivo potere dato ai dirigenti scolastici, il reclutamento forzato che ha portato molti insegnanti precari inseriti nella graduatorie permanenti a lasciare le proprie città, l’impossibilità per chi è nelle graduatorie di istituto ad aspirare ad un contratto a tempo indeterminato, nonostante l’abilitazione e  una sentenza della Corte europea che ha punito l’Italia per la reiterazione dei contratti oltre 36 mesi, e poi ancora il concorso a cattedra solo per chi è abilitato. Sono tanti i punti che per il Movimento cinque stelle sono inaccettabili. Chi vuole mettere fine a tanti soprusi può  recarsi all’Ufficio elettorale del comune di Gela, fino a giorno 26 settembre, e  firmare la richiesta del referendum. “Renzi nell’approvare la riforma – afferma il movimento pentastellato – ha rifiutato qualsiasi dialogo con la classe docente e con i sindacati”.  Un banchetto verrà organizzato per mercoledì 26 settembre, presso il bar della Palma, dalle ore 18:00 alle ore 21:00. Tutti i cittadini sono invitati a partecipare

Articoli correlati

Tagged with: