M5S: il sindaco senza un programma, prima fa una cosa e poi corregge

L’amministrazione prima dice  una cosa e poi ne fa un’altra, prima sbaglia e poi corregge, con i cittadini come cavie inconsapevoli.
Questo quanto sottolineato dai consiglieri Cinque Stelle di Gela Enzo Giudice, Angelo Amato, Virginia Farruggia e Simone Morgana.
Il riferimento è l’interruzione della fornitura idrica di Manfria da parte del sindaco Domenico Messinese, che di fronte al caos totale che si è creato, ha deciso poi di ripristinare la ” fornitura avanzando l’ipotesi di rivalersi con Caltaqua”.
“Il M5S, che il programma ce l’ha, lo aveva segnalato la scorsa settimana: servire i cittadini era più importante di procedere a delle beghe interne con chi gestisce il servizio idrico. I cittadini, si spera, avranno di nuovo l’acqua, sempre che il Sindaco non decida diversamente, perché si sa, quando si naviga a vista e senza programmazione può succedere di tutto”.  Hanno riferito i consiglieri pentastellati. 
 

Articoli correlati