Malluzzo: stadio “Recanati” inadempiente, e squadre gelesi costrette ad allenarsi per strada

Il consigliere Comunale Cristian Malluzzo, del gruppo Adesso Gela,  ha chiesto all’amministrazione la valutazione dei contratti di comodato d’uso dello stadio denominato “Recanati”,  nonchè gli adempimenti del comodatario, visto la  particolare situazione e necessità delle società sportive calcistiche minori che si ritroveranno a disputare i prossimi campionati. In questi giorni alcune società sono state costrette ad allenarsi per strada in quanto l’impianto sportivo E. Mattei è stato utilizzato anche dal Gela Calcio e dal Terranova, a causa dei  lavori di manutenzione che stanno interessando il Vincenzo Presti. Il consiglliere  ha  cercato di fare una ricognizione di tutte le strutture sportive possibili in grado di ospitare squadre di calcio.
“Da un’attenta valutazione ho potuto constatare che oltre all’inadempienza del pagamento del canone annuo di 10.350 euro ( mai versato dal 2014 ), il gestore del Recanati avrebbe dovuto mettere a disposizione del Comune di Gela la struttura per un totale di 30 giorni in un anno, equivalenti a 72 ore come da contratto, per manifestazioni sportive e società sportive che ne avessero fatta richiesta. In tal modo le società sportive gelesi avranno più spazi per poter portare avanti le proprie attività, allenamenti e partite”. Ha sottolineato il consigliere che si riserverà di presentare un’interrogazione all’ufficio di Presidenza qualora l’amministrazione non dia risposta entro 20 giorni .