Maltempo Gela: affonda una barca al porto rifugio

Il forte vento di scirocco che è spirato nella giornata di ieri ha causato danni e disagi da Palermo a Messina, a Ragusa. E anche Gela non è stata risparmiata, con vento ha raggiunto i 40 Km orari. Al porto rifugio il forte vento e l’ insabbiamento, hanno fatto affondare una imbarcazione. Un problema quello del porto insabbiato e la lingua di sabbia che aumenta, ha messo spesso in ginocchio gli operatori del mare. La barca affondata appartiene ad un operatore che spesso è stato impegnato nel salvataggio di altre imbarcazioni, e che oggi dovrà pensare alla sua.  Il maltempo di ieri ha avuto i suoi effetti in tutta la Sicilia. Alberi e cartelloni pubblicitari divelti, pali dell’illuminazione resi instabili o caduti, voli dirottati nella serata di ieri dal Falcone Borsellino di Palermo a Catania e Trapani, Ustica rimasta senza collegamenti marittimi. Centinaia le telefonate alla sala operativa dei vigili del fuoco. Interrotti i collegamenti degli aliscafi per le isole e Reggio Calabria.

Articoli correlati