Manfria: le autobotti comunali fuori uso, l’acqua si acquista dai privati

Hanno pagato il servizio privato per avere l’acqua. Questo è quello che è successo in queste settimane ai residenti di c.da Manfria, che si sono visti negare il diritto di avere la consegna dell’acqua da parte delle autobotti comunali, perchè per l’ennesima volta sono fuori uso. Un problema che esplode ogni anno in estate nella stazione balneare della città del Golfo. Un servizio di approvvigionamento di acqua da parte di privati costa 90 euro per 10 mila litri, che per una famiglia media ha una durata di un paio di settimane. Il servizio comunale invece costa 25 euro per venti mila litri di acqua. Rivolgendosi agli uffici preposti i cittadini si sono visti rispondere che nonostante la richiesta di manutenzione, per mancanza di fondi non si avviano le riparazioni. E intanto chi non si può permettere di pagare tali cifre è costretto a ritornarsene in città

Articoli correlati