Manfria piena di immigrati: diventeranno 297. Paura e ansia tra i residenti. Forza nuova organizzano la “Passeggiata della sicurezza”

I residenti di Manfria  hanno  paura per la propria incolumità dopo il trasferimento  di immigrati da San Cataldo, nel quartiere residenziale a pochi passi da Gela. Questo il grido di allarme di  Forza Nuova. Il trasferimento,  che riguarda numerosi immigrati, provenienti da San Cataldo, all’interno di una struttura alberghiera di Manfria, ha suscitato preoccupazione ed ansia presso la popolazione locale. Il numero di immigrati, inizialmente una sessantina, secondo fonti certe dovrebbe raddoppiare già dalle prossime ore. “Senza dubbio – asserisce Ivan Aliotta, segretario cittadino di Forza Nuova –  è assurdo poter pensare di trasferire un numero così elevato di immigrati in una piccola zona balneare come quella di Manfria. Sono già 60, diverranno 150 tra poche ore e si presuppone che si possa arrivare ad un numero complessivo di 297 unità. I residenti del luogo hanno paura, gli episodi di crimini terrificanti, l’ultimo quello della scorsa settimana verificatosi a Caltanissetta, che ebbe come vittima una povera ragazza sequestrata e seviziata per giorni da 5 nigeriani, sono ormai da tempo all’ordine del giorno – “Stupri, violenze di ogni tipo, spaccio di droga, prostituzione. Non siamo più disposti a tollerare angherie di questo genere; la popolazione è stanca di vedere le istituzioni interessate esclusivamente alla cura dei bisogni degli immigrati clandestini. Dal momento che la classe politica è da troppo tempo sorda verso i sacrosanti bisogni del popolo italiano – conclude la nota- annunciamo che saremo noi, militanti di Forza Nuova, insieme ai cittadini gelesi che ci offriranno il loro supporto, ad organizzare le “Passeggiate per la Sicurezza”, iniziativa intrapresa dal nostro movimento politico in numerose realtà del territorio nazionale, che si pone lo scopo di vigilare sulle strade e segnalare alle autorità competenti eventuali episodi criminali”. 

Tagged with: