Marijuana e hashish, nella abitazione di campagna. Arrestati due giovani

Detenevano marijuana, hashish e tutto l’occorrente per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente nei pressi di una abitazione di campagna: denunciati due giovani niscemesi  per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti”. Si tratta di M.G. e I.F., entrambi venticinquenni. L’operazione è stata svolta dagli agenti del Commissariato di Niscemi, coordinati dal questore Bruno Megale e  coadiuvati da personale del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo. In particolare in Commissariato eran arrivata una segnalazione  riguardo a dei movimenti sospetti nei pressi di una contrada di campagna alla periferia della città di Niscemi. Gli agenti hanno proceduto al monitoraggio della  zona e in particolare nella abitazione rurale di campagna poco distante dal centro abitato, che presentava la porta di ingresso aperta e le luci all’interno accese.
 Giunti presso la casa di  campagna in questione, i poliziotti, dopo essersi avvicinati sensibilmente al portone di ingresso sono stati investiti da fortissimo odore di marijuana,  hanno deciso così di fare ingresso all’interno, dove sono stati trovati i  due giovani seduti sul divano intenti a fumare uno spinello. Durante la prequisizione gli operatori hanno ritrovato  su di un divanetto all’interno dll’abitazione una boccia in vetro con all’interno 19 grammi di hashish e due bustine in cellophane contenenti della marijuana essicata del peso complessivo di 2,1 grammi. Inoltre, sempre all’interno dell’abitazione di campagna di proprietà di uno dei due denunciati è stato ritrovata una seconda boccia in vetro con all’interno un ulteriore quantitativo di marijuana essicata sfusa del peso complessivo netto di 14,2 grammi. La perquisizione domiciliare ha portato al ritrovamento, sopra un pensile della cucina dell’abitazione in questione, di una ulteriore boccia in vetro con all’interno dei semi di marijuana dal peso complessivo netto pari a 29 grammi, pronti per essere piantati, oltre ad un bilancino di precisione, un rotolo di carta stagnola, un taglierino ed un coltello ancora intriso di sostanza stupefacente, strumenti necessari per la pesatura, il taglio ed il confezionamento dello stupefacente. Al controllo di  I.F.  i poliziotti hanno trovato la somma di 115 euro suddivise in banconote di diverso taglio.
I due giovani devono rispondere di flagranza del reato di detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente, denunciati sono stati segnalati  alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gela, mentre il denaro,  lo stupefacente ed il materiale per la pesatura ed il confenzionamento dello stesso è stato sequestrato.