Marley Vibrations: un po’ di “jammin” ai muretti di Macchitella

Continua sempre con grande riscontro la rassegna di Artevent 017, calendario di eventi organizzato dalla community di MusicJuice. Notevole l’incremento della folla ad ogni evento, tanto che i gelesi si sono già detti entusiasti dinanzi a quella che sembra essere tornata la macchitella di un tempo. La scorsa sera è stata la volta della tribute band Marley Vibrations, tribute band interamente dedicata alla figura di Bob Marley. A prendere parte a questo progetto vi sono musicisti con un certo bagaglio esperienze e collaborazioni alle spalle. I pezzi di Marley divetano infatti un pretesto per mettere in risalto le proprie abilità, dando vita ad un sound che va oltre il raggae e l’animo rastafariano.

Non sono però stati gli unici sul palco a dare risalto alle proprie potenzialità e alla passione per Bob Marley. Citando la canzone Jammin’:  “Stiamo improvvisando e spero che questa jam duri fino alla fine. Adesso nessun proiettile ci può fermare”

Il cantante e  chitarrista Rino Di Franco e il bassista Gianfranco Mangione hanno per un po’ ceduto gli strumenti agli amici Simona Malandrino e Marco Giudice. Sfociando su note blues si trasforma tutto in un elettrizzante botta e risposta tra Rino e Salvo d’Addeo all’organo hammond, mentre Cristian Falzone cerca di dare il meglio di sé alla batteria.

Un pubblico estasiato che si muove a ritmo, ancheggia e batte le mani cantando in coro i brani di Bob Marley. Tuttavia, ad elettrizzare la platea è la performance dei musicisti che esprimono al meglio le proprie energie. Tra tutti gli eventi che la community di MusicJuice ha orgaizzato, quest’ultimo risulta essere il più movimento e disinibito.  Anche chi sta seduto ai tavoli non può fare a meno di apprezzare quello che sta avvenendo.

Per il prossimo appuntamento è previsto il gruppo Empty Bed Blues.

Photo credit: Arianna Martorana