Maturità 2017: 500 mila per la prima prova.

Oltre  500 mila studenti si sono presentati oggi, alla buon’ora, per sostenere la prima prova della Maturità 2017.

Come ogni anno il toto-tracce  non si è fatto attendere tanto che il Miur, già il 4 aprile, aveva annunciato di aver scelto ed approvato delle tracce, scelte considerando il livello di preparazione degli studenti italiani.

La corsa di siti in aiuto ai maturandi è stata vana e solo stamattina gli studenti si sono ritrovati di fronte alle tracce. Tracce che hanno un po’ sorpreso, soprattutto per la scelta di un poeta quale Giorgio Caproni , scelto come autore per l’analisi del testo, nello specifico Lirica “versicoli quasi amorosi” del 1972, tratta dalla raccolta Res Amissa.

La scelta del Miur ha spiazzato tutti i candidati e tutti i pronostici della vigilia che prevedevano tracce legate a qualche anniversario storico-letterario.

Nulla di fatto per il maturandi che si sono ritrovati  “La natura tra minacllio nell’arte e nella letteratura” per il saggio breve in ambito artistico-letterario. Immagini di quadri di William Turner e Giuseppe Pellizza da Volpedo e versi di Pascoli nei documenti allegati.

Sulla robotica e le nuove tecnologie nel mondo del lavoro ha puntato il saggio breve di argomento socio-economico, a corredo uno dei testi di Enrico Marro, un articolo da IlSole24Ore.
Disastri e ricostruzione per il saggio storico-politico.
 

Il tema storico ha voluto guardare al passato proponendo “Il miracolo economico italiano”, con citazioni di Piero Bevilacqua tratte da “Lezioni sull’Italia repubblicana” e di Paul Ginsborg da “Storia d’Italia dal dopoguerra a oggi”.

Le raccomandazioni e gli incoraggiamenti non sono mancati da parte del mondo politico e non che hanno trovato “bella e tosta” la scelta di Caproni per l’analisi del testo.

Buona la prima, anche se  i rendez-vous per i circa 500 mila candidati, non finiscono qui.

Si ritorna già domani tra i banchi, per il secondo scritto e giorno 26 per il tanto atteso quanto temuto quizzone.

Dai primi di luglio in poi il via con gli orali.

Articoli correlati