Melfa: ridare dignità allo sport, uno dei miei obiettivi. Gela degradata dalla malapolitica

Ridare dignità allo sport é uno degli obiettivi che perseguirà Maurizio Melfa. Gela degradata e mortificata nel  mondo dello sport, vittima di una malapolitica che non ha mai saputo cogliere le istanze benefiche delle associazioni del territorio. Questo quanto sottolineato dall’imprenditore ed ex assessore che ha già iniziato la sua campagna elettorale.

La sua priorità sarà sanare tutte le situazioni di disagio che hanno subito le associazioni sportive della città.

“Vergognoso é quanto accade al Gela Calcio, a causa dell’ inagibilità del Vincenzo Presti, alla squadra di Basket , oppure quanto successo nei giorni scorsi ad una importante manifestazione regionale di ginnastica artistica che stava per “saltare” a causa della inagibilità del Palacossiga. ”
Ha detto Melfa.

“Strutture sportive chiuse, vandalizzate, inesistenti in città hanno caratterizzato gli ultimi decenni rendendo sempre più difficile il lavoro di associazioni con potenzialità veramente importanti e con talenti, addirittura internazionali, che a Gela non hanno mai trovato una casa. ”

” Tutto causato da una mancanza di sensibilità, da sempre mostrata, nei confronti dello sport, da parte delle amministrazioni che si sono succedute e dalla mancata consapevolezza che lo sport possa rappresentare un momento di rilancio economico sociale della città , quindi anche una fonte di economia e di occupazione. ”

“È fondamentale, al più presto, rendere fruibili in città Il Palalivatino, il Palacossiga, il Kartodromo, il Pala Don Puglisi, lo stadio di calcio Vincenzo Presti, creare una pista di atletica e, soprattutto, sarà compito della mia amministrazione, quale uomo di sport da sempre praticato e sostenuto economicamente, rivolgere la massima attenzione e dedizione a tutte le associazioni sportive gelesi e tra queste a quelle del basket, del calcio, della ginnastica, della pallavolo, del tennis, del calcio a 5, del tennis da tavolo, delle attività sportive dei diversamente abili, del kitesurf , dell’atletica , del tiro con l’arco , del nuoto , delle palestre in cui si pratica spinning, arti marziali senza trascurare le tante altre attività sportive outdoor come le mountain bike. ”

“Il tutto, con l’obiettivo precipuo, di assicurare a tutte queste bellissime realtà, a differenza di quanto successo fino ad oggi, il massimo del sostegno. Una situazione subita in questi decenni da tutte queste associazioni, a dir a dir poco vergognosa, che mi stimola verso una fortissima e tempestiva una nuova rotta, un’inversione di marcia, perché lo sport è, innanzitutto, fonte di lavoro, lo sport rende la società più pulita, più sana, lo sport abbatte la delinquenza, lo sport è vita! ”

“Più che una promessa, quello di ridare dignità allo sport è uno dei miei obiettivi precipui, da raggiungere tramite un approccio imprenditoriale nella gestione della città, ed esso, insieme ad un programma costituito da altri obiettivi ben definiti, avranno la finalità di rendere la nostra Gela vivibile e soprattutto per arginare la grave crisi economica e sociale causata, in questi decenni, dalla malapolitica gelese. “