Melissa Ciaramella, cantautrice di origine gelese, in corsa per il Premio Anacapri Bruno Lauzi

Con il brano “Così t’immaginavo” c’è anche la cantante di origine gelese Melissa Ciaramella, tra i candidati al Premio Anacapri Bruno Lauzi. L’artista è presente nella playlist da Smartphone nella sezione Video e può essere votata tra quelli in gara collegandosi al sito http://bit.ly/PremioLauzi_ContestOnline
Il brano che riceverà più like, potrà partecipare alla finale prevista per il 24 agosto all’Auditorium Paradiso di Anacapri.
Si può votare l’artist preferito mettendo “Like / Mi Piace” al video del brano collegandosi alla pagina Facebook «Premio Anacapri Bruno Lauzi».

La passione per la musica è innata in Melissa, che aveva (e continua ad avere)  la particolarità di bambina balbuziente, per questo si può dire che ha iniziato a cantare prima di parlare. È così che nella musica si esprime una voce calda, libera, dolce e decisa. Primo strumento della sua esperienza musicale il basso. I groove iniziano presto a stare stretti alle esigenze espressive e creative di Melissa, che inizia a spaziare in nuove sperimentazioni fino a diventare compositrice e pluristrumentista.
Tante le esperienze accumulate. La  pubblicazione del primo ’EP “Nessuna forma ingenua”, nel 2007 ha avuto tanti riconoscimenti,  e l’ha portata ad esibirsi  nei locali di maggior rilievo del panorama musicale underground a Roma e Bologna,  partecipando a varie trasmissioni radio nazionali.

Oltre alle sue iniziative individuali l’artista ha stretto rapporti di collaborazione e reciproco scambio con altri cantautori. Ha collaborato con artisti come Pier Cortese, Diana Tejera, Lubjan, Micol Barsanti e Valeria Vaglio. Melissa.

Ciaramella ha anche aperto l’ultimo appuntamento della quarta stagione di Generazione X. La rassegna di Repubblica Musica, ideata da Maurizio Viola, arrivando  al gran finale con un cartellone d’eccezione: gli emergenti e lanciatissimi Nobraino, oltre all’ospite speciale Roberto Angelini.