Mensa scolastica: da marzo con rimodulazione fasce e fondo di riserva

Potrà riprendere a marzo il servizio di refezione scolastica, e 70 operatrici potrebbero tornare a lavoro.

Si è deciso con la rimodulazione delle fasce con attestazione Isee. Il commissario straordinario Rosario Arena ha già incontrato dirigenti e Filcams, e ha deciso di usare i 100 mila euro del fondo di riserva per contribuire a pagare un servizio che costa 700 mila euro.

Dall’utenza se ne incassano 200 mila, per la presenza di tanti esenti.

La rimodulazione delle fasce  la ticket con un aumento dei costi per le famiglie sulla base del reddito dichiarato, potrà contribuire ad affrontare il pagamento del servizio.

Il Commissario Arena comunicherà a sindacato e lavoratrici se si procederà con affidamento diretto on con bando di gara.