Mercato settimanale di Gela: in via Settefarine, fino alla fine dell’anno

Fino alla fine di dicembre il mercato settimanale rimarrà in via Settefarine. Questo è quanto detto dall’assessore all’urbanistica Fortunato Ferracane.La commissione istituita il 14 novembre dell’anno scorso non ha ancora individuato l’area che potrà ospitare le bancarelle, oramai ridotte a circa 250. “Considerato l’esiguo numero – ci ha riferito Ferracane – si sta pensando ad un’area pubblica”.”Una individuazione non facile, visto che gli abitanti dei vari quartieri in cui si è pensato di ospitare le bancarelle, si sono sempre ribellati”. Ci ha detto il presidente del consiglio Giuseppe Fava. Intanto si continua con il mercato settimanale privato, in uno spazio privo di servizi, distante 7 chilometri dalla città, con un parcheggio senza un criterio di sistemazione delle auto, impraticabile nei periodi di pioggia, per il fango che si accumula in quell’area non asfaltata. Sono state inutili fino a ora le lamentele dei bancarellanti e dei cittadini, che hanno visto trasformare uno dei più grandi mercati settimanali della Sicilia, punto di riferimento dell’hinterland della città del Golfo, e attrazione turistica, in una sorta di giocattolino in mano ai privati. Decisione motivata dalla situazione che la città viveva ogni martedì, bloccata da bancarelle abusive e dal parcheggio selvaggio dei fruitori. Per la concessione dell’area l’amministrazione ha pagato dal maggio 2013, 195 mila euro l’anno alla ditta Ignazio Missud. “Abbiamo ottenuto uno sconto del 20% sulla somma annua, per i mesi di proroga del contratto scaduto nel gennaio del 2014” Ha sottolineato Ferracane. Intanto di quella somma sborsata, il Comune non nè incassa nemmeno la metà. 

Articoli correlati

Tagged with: