Messinese: mozione di sfiducia solo per interessi personali

Mozione per interessi personali e piena di falsità.  Questo quanto sottolineato dal sindaco Domenico Messinese la cùi fine del mandato potrebbe essere vicina.

Rimango aperto alla cittadinanza e ai consiglieri che vogliano collaborare. Ha detto il sindaco che si avvia alla terza mozione di sfiducia.

Un ricorso al Tar è pronto se la sfiducia dovesse andare in porto, in quanto la mozione a detta del sindaco è piena di contraddizione, in quanto piena di osservazione che non rispecchiano la realtà.

Tra i firmatari vi sono consiglieri che sono passati da un partito all’altro, e ambiscono a posizione di potere. Ha aggiunto il sindaco.