Messinese su parcheggio Arena: “la Ghelas potrebbe gestire i parcheggi”

Domenico Messinese, candidato sindaco del Movimento cinque stelle ha commentato l’ennesimo raid vandalico contro il parcheggio Arena, rimasto incustodito dopo il licenziamento dei parcheggiatori della Blue Service. “Il parcheggio Arena rappresenta l’ennesimo spreco di denaro pubblico. Costata oltre 3 milioni di euro è un’opera totalmente inutilizzata. I problemi di questa struttura nascono subito e continuano irrisolti ancora oggi. Dai dubbi strutturali ai rapidi cambi di gestione, fino al recente licenziamento di 11 lavoratori. Non è concepibile che un’opera del genere venga ridotta in condizioni di totale inutilità.”. Questo quanto comunicato da Messinese, che sottolinea comeil recente attacco vandalico alle telecamere del parcheggio graverà sulle tasche dai cittadini, intaccando con molta probabilità le  casse comunali  Messinese riferisce che il parcheggio Arena è destinato a morire se non lo si inserisce in una progettualità che consideri tutta la città come un grande laboratorio da sviluppare. “Serve strategia e buon governo, non servono le promesse elettorali prive di contenuti. Il Comune ha una società, la Ghelas Multiservizi, che nelle more del nuovo bando potrebbe gestire i parcheggi e la sosta, con un piano di coperture finanziare attuabile se collegato alla realizzazione concreta dal Paes e del Pums, che permetterebbe alla Ghelas di effettuare assunzioni e avere ricavi dai parcheggi. I progetti ed i piani, quando li si attua, portano guadagni ed occupazione, se rimangono in un cassetto servono solo a buttare al vento i soldi pubblici e la dignità dei cittadini”, conclude Messinese.