Messinese vicino agli operai: “la vertenza Gela non può attendere risposte dall’alto che non arrivano”

La Vertenza Gela non può attendere risposte dall’alto che non arrivano. Questo il grido di allarme del sindaco di Gela, Domenico Messinese che questa mattina si è recato ai blocchi istituiti agli ingressi della città dai lavoratori dell’indotto Eni. Il sindaco ha  constatato di persona la situazione ed esprimere la propria vicinanza alle istanze dei manifestanti. “Siamo al loro fianco in una battaglia che riconosca il ruolo economico di un territorio che non può essere considerato come un limone buttato dopo essere stato spremuto”. Ha detto  Messinese, che era in compagnia degli assessori Simone Siciliano, Fabrizio Morello e Francesco Salinitro.

Articoli correlati