Minirobot alla Cittadella

Minirobot: alla Cittadella la gara tra automi “agricoltori”

Anche quest’anno studenti delle scuole superiori di tutta l’isola, parteciperanno alla gara di robotica  promossa dal dipartimento di Ingegneria elettrica elettronica e informatica (Dieei) dell’Università di Catania, in collaborazione con l’Autonomous and Robotic Systems Association (Aura).

La manifestazione, giunta alla sua dodicesima edizione, si terrà venerdì 26 maggio, a partire dalle 9,  nell’aula magna di Ingegneria (edificio per la Didattica, Cittadella universitaria).

L’edizione 2017 di Minirobot si ispira al lavoro degli agricoltori: 19 squadre – per un totale di oltre 300 studenti provenienti da 12 scuole di tutta la Sicilia – si cimenteranno nella missione affidata ai loro piccoli automi.

Costruiti interamente con mattoncini Lego, integrati da un set di sensori e di motori e una Cpu opportunamente programmata per consentire una grande varietà di operazioni e movimenti, dovranno cimentarsi  in un campo coltivato ed opportunamente ricostruito sul posto .

Il robot dovrà  quindi raccogliere i pomodori ed il granturco maturi facendo molta attenzione a lasciare i frutti non maturi sul terreno.Le squadre si sono preparate alle gare durante l’anno scolastico lavorando al progetto del loro piccolo “agricoltore” sotto la guida di un docente-tutor.

Interverranno per i saluti il direttore del Dieei Vincenzo Catania ed il presidente del corso di laurea magistrale in “Automation Engineering and Control of Complex Systems” Giovanni Muscato, ai quali seguirà l’ing. Filippo Bonaccorso (STMicroelectronics) che presenterà il regolamento della gara, consultabile sul sito da questo link Regolamento.

Si passerà quindi alle fasi eliminatorie che occuperanno l’intera mattinata ( qui gli orari ). Nel pomeriggio avranno luogo le fasi finali che termineranno alle 17 con la finalissima e la premiazione.

Durante la giornata verranno anche svolte delle presentazioni e dimostrazioni sulle attività di robotica svolte presso l’ Università di Catania e dibattiti con esperti a confronto.

 

Articoli correlati