Monete spacciate per 2 euro. Il grido di allarme di Federconsumatori

Sono simili ai 2 euro per forma, colori, dimensioni e peso, ma sono i Bath thailandesi e scellini kenyoti. Ve ne sono tanti in circolazione in Sicilia, specie nelle grandi città come Palermo o Catania, ma anche nei mercati che ogni giorno si svolgono in giro per l’isola.

Il grido di allarme arriva dalla Federconsumatori, nei giorni scorsi.

Le monete incriminate hanno un valore molto più basso degli euro: 10 Bath thailandesi valgono 25 centesimi di euro, mentre 5 scellini kenioti ne valgono appena 20.

Attenzione anche ai  distributori automatici che spesso non sono in grado di cogliere la differenza. Bisogna essere poco distratti  per accorgersi che non si tratta di una moneta di 2 euro. I 10 Bath e i 5 scellini hanno al loro interno scritte diverse: cambiano le scritte, i fregi, i personaggi e i luoghi raffigurati, ma cambiano soprattutto i numeri.

Già qualche anno fa alcuni commercianti avevano lanciato l’allarme