Monica Contrafatto: la soldatessa diventata atleta. Bronzo alle Paralimpiadi europei

È salita  sul terzo gradino del podio Monica Contrafatto che mette al collo un ottimo bronzo con 17’’03, nella categoria  corsa delle Paralimpiadi europei. Sul podio della corsa assieme a lei  altre due italiane:  Martina Caironi, conquista il primo posto nei 100 T42 con il tempo di 15’’80 e  Vanessa Low , con 16’’29 . Ma per noi la vincitrice è lei, la 35enne gelese Monica Contrafatto, bronzo, categoria T42 nei 100, militare ferita in Afghanistan nel 2012 da una granata, esplosione che l’ha costretta all’amputazione della gamba destra. A vedere la sua esibizione le amiche con una bandiere tricolore con scritto “Monica 6 un tesò”. Io chiamo tutti “tesò”, ha detto la giovane caporale maggiore dell’esercito italiano. Dallo start l’unico pensiero della giovane gelese è sempre quello di arrivare il prima possibile al traguardo.”Prima finisco, prima mi riposo” ha detto la giovane. Adesso spera in Rio 2016 Paralympics. “Sto lavorando tanto anche per formarmi come atleta. Lo sono da poco, io sono un soldato e non è semplice”.Ha detto la Contrafatto.