Mons. Gisana apre oggi l’anno giubilare. Domani la gelese Larissa Romano diventerà suor Larissa della Divina Misericordia

Per la diocesi di Piazza Armerina, Mons. Rosario Gisana ha stabilito che oggi sabato 12 dicembre, aprirà la Porta della Misericordia nella Basilica Cattedrale “Maria SS. Delle Vittorie” , iniziando così l’anno giubilare.. Il solenne rito avrà inizio alle ore 16,30 nella chiesa stazionale di San Rocco in Fundrò in Piazza Garibaldi e procederà verso la Cattedrale dove si celebreranno i riti giubilari. Dopo la processione, il Vescovo si porterà di fronte alla Chiesa Cattedrale, al suono del corno, si apriranno le porte e dopo che il Vescovo avrà fatta l’ostensione dell’Evangelario, tutti potranno accedere nella Chiesa giubilare per partecipare alla Celebrazione Eucaristica. Gli appuntamenti rientranti nel programma dell’anno giubilare proseguono domenica, 13 dicembre, presso la Chiesa del Carmine di Gela, in cui  dalle  10:30 il vescovo  Gisana presiederà una solenne celebrazione Eucaristica. Nell’occasione della festività di Martire santissima della Chiesa, Santa Lucia, ovvero Larissa Romano, una ragazza di Gela di 25 anni, farà la sua professione religiosa temporanea nella congregazione delle Suore del Sacro Cuore di Gesù di Madre Schininá, diventando suor Larissa della Divina Misericordia farà la sua professione religiosa temporanea nella congregazione delle Suore del Sacro Cuore di Gesù di Madre Schininà. La giovane è cresciuta nel Movimento “Fraternità Apostolica della Divina Misericordia” di Gela. “Cristo ha fissato lo sguardo su di me. Mi ha amata ed io non ho saputo resistere al suo amore.  E’ stato un incontro, un’esperienza così profonda che non dimenticherò mai. E’ da quel giorno la mia vita é cambiata, il Signore ha messo nel mio cuore una gioia che nessuno poteva donarmi, nemmeno l’amore di una persona, solo lui mi bastava e mi basta”, ha detto suor Larissa. 

Articoli correlati