Morello: portare a Roma i problemi dell’agricoltura del nostro territorio

Continuano gli incontri del comparto agricolo tra i sindaci e amministratori della fascia trasformata, presso la Fiera Emaia di Vittoria. “Le rivendicazioni dei nostri agricoltori travalicano i confini locali e devono trovare a Roma e Bruxelles le responsabilità di chi rappresenta il territorio, nell’esclusivo interesse delle nostre comunità e fuori dalle logiche di appartenenza”.  Ha detto l’assessore Fabrizio Morello, ieri sera presente all’incontro  che segue il vertice della settimana scorsa al Ministero delle Politiche Agricole con il titolare del dicastero, Maurizio Martina, ed altre autorità istituzionali a vari livelli. “Il ruolo centrale degli amministratori locali che fanno rete – ha continuato Morello – rappresenta la vera grande novità nella rivendicazione dei problemi del settore agricolo”. Due i temi centrali trattati nell’intervento dell’assessore: moratoria dei debiti degli agricoltori, in termini di indebitamento bancario, previdenziale e di Equitalia/Riscossione Sicilia spa, ed il ruolo dell’Unione Europea che prima con gli ortaggi, oggi con l’olio e domani col vino, determina un forte condizionamento negativo alle nostre produzioni agricole.
Gli amministratori dei Comuni della fascia trasformata hanno sottoscritto un documento in cui tornano a chiedere una serie di misure anticrisi come la moratoria dei debiti, norme di salvaguardia e revisione degli accordi euromediterranei, la perequazione del costo del lavoro e dei costi di produzione adeguati a quelli dei Paesi esteri concorrenti, l’uniformità degli standard fitosanitari ai parametri europei dei prodotti provenienti dai Paesi terzi, controlli lungo la filiera agroalimentare sulla tracciabilità dei prodotti e sull’etichettatura, interventi per un riequilibrio del meccanismo di domanda e offerta nella Grande Distribuzione Organizzata.
La battaglia adesso si candida a diventare tema unanime in varie regioni italiane che basano parte della loro economia sull’agricoltura. In questo senso, il settore si farà sentire a Roma con una grande manifestazione in programma per il prossimo mese.