Movimento 5 Stelle: Di Battista a Palermo

Corruzione, privilegi dei politici, rilancio della Sicilia e reddito di cittadinanza, questi i punti su cui si è basato l’intervento di Alessandro Di Battista, intervenuto ieri a Palermo,a sostegno di Ugo Forello, candidato del Movimento 5 Stelle a sindaco di Palermo.

Un bagno di folla per uno degli esponenti di punta del Movimento 5 Stelle che, dal palco allestito davanti il teatro Massimo a Piazza Verdi, non ha risparmiato nessuno, attaccando politici corrotti e conniventi, e scagliandosi contro il sistema politico sia nazionale che locale. Di Battista ha snocciolato i punti salienti del programma elettorale del Movimento che prevede tra le altre cose l’introduzione del reddito di cittadinanza, definito “un sistema per potere contrastare il voto di scambio che qui come in altre parti d’Italia ha consentito di fare entrare in Parlamento degli impresentabili che sono stati condannati”.

Sul palco, prima e dopo Di Battista si sono alternati i principali esponenti del Movimento 5 Stelle siciliano, tra cui il prossimo candidato alla guida della regione Giancarlo Cancelleri, e ovviamente il candidato sindaco (le votazioni per l’elezione del primo cittadino di Palermo si terranno giorno 11 Giugno) per il Movimento, Ugo Forello. Quest’ultimo ha replicato alle affermazioni di Leoluca Orlando, che ha definito il movimento 5 Stelle come l’espressione di un “civismo ribelle ma incapace di governare”, invitando il sindaco uscente di Palermo a “verificare cosa stiamo facendo in città come Roma, Torino e Livorno dove amministriamo, prima di definirci incapaci”; Forello ha poi continuato il suo intervento ricordando ai cittadini presenti quali sarebbero gli interventi a favore della città, da attuare qualora venisse eletto sindaco.

L’intervento di Di Battista si è concluso affermando che “dalla Sicilia può partire il cambiamento”, e il primo cambiamento auspicato dal deputato nazionale, è quello di avere il primo presidente di Regione a 5 Stelle.