Muore per arresto cardiaco, mentre é in sala d’attesa del Pronto soccorso del “Vittorio Emanuele”

Ha avuto un arresto cardiaco l’imprenditore edile gelese Carmelo Pesarini, mentre era al Pronto soccorso dell’ospedale “Vittorio Emanuele”. Inutile é stato l’intervento da parte dei medici del presidio ospedaliero. L’imprenditore, che aveva ancora 53 anni, pare che soffrisse di una grave patologia e si era recato in ospedale, accompagnato da parenti per un malore che aveva avuto, ma mentre era in sala d’attesa, per ottenere una visita da parte dei medici, le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate. La sua morte improvvisa ha gettato nello sconforto i familiari. Sulle cause del decesso stanno indagando gli agenti del Commissariato di Gela, sollecitati ad intervenire sia dai familiari, sia dal personale medico. 

Articoli correlati