Musicisti gelesi e ungheresi alla “Romagnoli”, la musica per sviluppare il concetto di cittadinanza europea

Concerto di musica classica e contemporanea all’istituto “Ettore Romagnoli” di Gela, diretto dalla Preside Sandra Scicolone.

Ieri pomeriggio, nell’aula magna della scuola, gli allievi del corso musicale si sono esibiti insieme ad alcuni musicisti del Baktay Ervin Gymnasium di Dunaharaszti, in Ungheria, in città dallo scorso 24 settembre. Il concerto è stato il momento finale di un progetto di partenariato permanente tra la scuola gelese e quella ungherese dal titolo “From my land to the end of Europe”, che prevede anche un viaggio degli studenti gelesi in Ungheria nel mese di maggio. “L’obiettivo – ha detto la dirigente – è quello di educare e formare i ragazzi al concetto di cittadinanza europea e inclusione e di indirizzarli nel terreno dell’arte, che è il principale veicolo di apertura agli altri”. Tanta soddisfazione per i piccoli musicisti che, attraverso l’indirizzo musicale intrapreso alla “Romagnoli”, hanno avuto la possibilità di arricchire il proprio bagaglio di conoscenze grazie alla visita dei musicisti ungheresi, di cui a loro volta saranno ospiti l’anno prossimo.