Natale a quattro zampe: sostenere il lavoro dei volontari per far felici i cagnolini meno fortunati

L’amore di chi opera per salvarli davvero dal loro triste destino riesce a fare cose strepitose e incredibili.

Quello in foto è un cirneco di sei mesi, recuperato allo stremo delle forze e in condizioni pietose. Per lui, che era ormai anche paralizzato, non ci sarebbero più state possibilità, se le volontarie di Vita randagia onlus non l’avessero raccolto dalla strada, curato e reso il cagnolino fiero che è oggi. Un cappellino di Natale, il maglioncino, il musino lungo e gli occhi grandi. Un flash per far capire a chi lo guarda, dall’altra parte della tastiera, che questo cucciolo merita davvero una famiglia come tanti altri amici a quattro zampe più fortunati di lui. Si chiama Skin ed è il piccolo aiutante di Babbo Natale, trascorrere le feste senza di lui non sarà davvero possibile.

Così come non sarà possibile fare a meno di quest’altro tenero burlone di dieci mesi, uno Staffordshire bull terrier, recuperato nelle zone di Manfria con il bulbo oculare esploso, per cui si è resa necessaria la rimozione. Il Natale è vicino ed essere più buoni vuol dire essere generosi anche nei confronti degli animali. Basterebbe a ciascuno di noi donare un euro a testa per aiutare quest’associazione che opera sul territorio e che, con post, fotografie, appelli, dimostra al mondo intero il lavoro costante di ogni giorno. Servono acqua, mangiare, vaccini e fondi per sistemare il rifugio ed evitare cumuli di acqua e fango quando piove. Per farlo è possibile visitare la pagina facebook “V.I.T.A. randagia Onlus” o chiedere maggiori informazioni alle volontarie Giulia 3914074159 e Barbara 3299833357.