“Nele, vivi in noi”, cori e striscioni al PalaCossiga per lo ‘Svizzero’

Striscioni e cori per ricordare Nele ‘Svizzero’, il giovane che perse la vita due anni fa in un incidente aereo con il padre, il dentista Giuseppe Alabiso, da sempre appassionato di velivoli.

Per il secondo anno di fila, gli amici e gli Ultras Vecchio Stile 87 hanno organizzato in suo onore un quadrangolare di calcio. Un pomeriggio ricco di forti emozioni, in cui il calcio ha unito tantissimi ragazzi, gelesi e non solo, nella memoria di Emanuele.

“Nele, resti gioia e felicità del nostro essere” e ancora “Nele, vivi in noi”. Sono solo alcuni degli striscioni che hanno riempito il PalaCossiga venerdì pomeriggio. A sfidarsi nel quadrangolare le formazioni “Curva Angelo Boscaglia”, “Amici Ultras”, “Vecchio stile 87” e i “Ragazzi delle Palazzine”, a cui è andata la vittoria.

Presenti all’evento la mamma di Emanuele e la fidanzata, ma anche gli amici, che non hanno mai smesso di pensare a lui e di ricordarlo: un ragazzo disponibile, divertente, un vero amico che sapeva esserci sempre al momento del bisogno per strappare un sorriso o per dare un consiglio. Una tragedia che sarà impossibile da dimenticare, ma che ha trovato la forza di costruire occasioni di aggregazione e sport, proprio come Nele avrebbe voluto