Neurologia Gela: l’assistenza continua. Razza e Ippolito aperti alle proposte provenienti dal territorio

Il reparto di Neurologia della Clinica Santa Barbara non chiuderà, questa la bella notizia che è arrivata dal Tavolo sulla sanità che si è tenuto oggi presso l’assessorato alla Salute, con la presenza di Asp e il dott. Crimaldi della Clinica Santa Barbara. Il risultato di oggi è il frutto, dell’intervento dei due deputati gelesi, Arancio e Di paola, ma anche di un mese di trattative che il sindaco Domenico Messinese ha avuto con l’assessore alla Famiglia Mariella Ippolito e quello alla Sanità Ruggero Razza che si sono mostrati molto attenti alle problematiche del territorio.

Il sindaco in una lettera inviata nel dicembre scorso ai due assessori  aveva come assieme al direttore sanitario dell’Asp Carmelo Iacono, stava affrontando la questione di con l’obiettivo di garantire nella fase transitoria che porterà all’attuazione del reparto di neurologia al Vittorio Emanuele, l’assistenza ai pazienti neurologici.

I due assessori, da subito aveano compreso che la soluzione proposta dal sindaco avrebbe consentito a tutti di gestire l’applicazione delle rete ospedaliera, con particolare riferimento al reparto di neurologia, il cui tempo di applicabilità non sarà inferiore a 24 mesi con una prospettiva di 36 mesi per entrare a regime, con più serenità e senza creare difetti di servizio al territorio.