Niente vacanze, ritardo negli affitti: in Sicilia 1 su 4 in povertà

È la Sicilia la regione italiana con la più alta percentuale di persone che vivono in condizione di forte difficoltà economica, registrando un  forte ritardo nel pagare bollette e affitti, e nessuna  di permettersi un settimana di vacanze.

Il fenomeno arriva al 26,1% nel 2016, toccando così uno su quattro, cioè 1,3 milioni di siciliani.  A renderlo noto è  l’Istat in ‘Noi Italia’. Nel resto dell’intera Italia si ha una percentuale dimezzata rispetto al dato della Sicilia (12,1%).

Nel 2016 la maggior parte delle regioni registra una crescita del Pil pro capite, ma si mantiene alto il divario territoriale: il livello nel Mezzogiorno è inferiore del 43,4% rispetto al Centro-Nord»,

Il tasso di disoccupazione giovanile, tra i 15 e i 24 anni è sceso di tre punti nel 2017, fermandosi al 34,7%.Tuttavia i livelli toccati nel Mezzogiorno superano il 50% (51,4%; 55,6% tra le ragazze) e in particolare in Calabria, dove la quota arriva in media al 55,6% (47,8% per i maschi e 69,2% per le ragazze).

fonte Gda