Niscemi al ballottaggio. A Butera sindaco Filippo Balbo. Ecco tutti i risultati dello spoglio

Mentre Niscemi, a causa dell’alto numero di candidati,  andrà al ballottaggio, con i due candidati a sindaco Massimiliano Valentino Conti che ha preso il 31,64% di voti e l’uscente Francesco La Rosa con il 20% di voti,, già definiti gli altri sindaci nisseni. Ad Acquaviva Platani eletto Salvatore Caruso con il 56,6%, che ha avuto la meglio su Carmelo Mistretta con il 43,4%. A Butera  il centrosinistra si è frammentato ed a trarne vantaggio è stato il medico Filippo Balbo con una lista indipendente, “Tutti in comune”, che con appena il 22,5% dei voti è il nuovo sindaco della città.    A Campofranco il primo cittadino sarà Rosario Pitanza con il 38,79%: seguono Enrico Lipari con il 37,57% e Calogero Guagenti con il 23,94%. A Marianopoli vince Salvatore Noto con il 39,74%: Francesco Baldi si ferma al 33,74%. A Resuttano la spunta Rosario Carapezza con il 58,27%. A Sommatino il sindaco pieddino Elisa Carbone vince con il 53,12% su Giuseppe Cigna (32,77%).

Ed è stata in molte città una campagna elettorale infuocata, tra reciproche accuse, e che ha visto una discesa dell’affluenza alle urne. Il dato definitivo nazionale è del 60,07%, in discesa di oltre il 6%. A Palermo ha votato poco più del 50% degli aventi diritto. Ma è stata anche quella di ieri una giornata disastrosa per i pentastellati, fuori da tutti gli spareggi che contano. Mentre è il centrodestra che ha dichiarato il suo risveglio a livello nazionale da Genova a Taranto fino a Piacenza. La Sicilia grillina ha incoronato per la quinta volta Leoluca Orlando sindaco di Palermo e lo fa addirittura al primo turno, dietro di lui Fabrizio Ferrandelli (centrodestra) al 32,7%, Ugo Forello (M5S) al 16,9%. Palermo è una delle occasioni perse per i 5 stelle, che hanno sofferto negli ultimi mesi per lotte interne e indagini.

Ecco i risultati in Sicilia pubblicati da Gds:

Agrigento:
A Palma di Montechiaro avanti Stefano Castellino con il 47,46%, seguito da Rosario Bellanti (33,30%) e Martino Falsone. A Villafranca Sicula il sindaco è Domenico Balsamo che ha ottenuto 533 voti per 55,81%. A Comitini Antonino Contino, per lui 371 voti (il 51,53 per cento). Ad Acquaviva Platani la spunta Salvatore Caruso: 386 preferenze, ovvero il 56,6%. Ancora in provincia di Caltanissetta a Sommatino la spunta Elisa Carbone (2.216 voti per il 53,12% delle preferenze). Milko Cinà è il nuovo sindaco di Bivona: battuto per soli cinque voti (1248 a 1243) lo sfidante Marrone. A Casteltermini vittoria per Gioacchino Nicastro (con il 41.30%), che ha avuto la meglio su Pellitteri e Ripepe. A Montallegro eletta Caterina Scala con il 51,30%.
Catania:
Sebastiano Nucifora è il sindaco di Fiumefreddo di Sicilia (2.412 voti per il 45,05%). Ad Aci Bonaccorsi vittoria per Vito de Mauro (53,17%). A Calatabiano Giuseppe Intelisano eletto con il 41,37%, seguono Antonio Petralia (27,66%) e Salvatore Trovato (26,59%). A Castiglione di Sicilia Antonino Camarda l’ha spuntata su Stefania Russotti (55,05% a 44,95%). A Fiumefreddo di Sicilia vince Sebastiano Nucifora con il 45,05%. A Licodia Eubea eletto Giovanni Verga (49,23%) su Nunzio Li Rosi (34,48%). A Mazzarrone trionfo per Giovanni Spata (61,73%). A Militello Val di Catania vince Giovanni Burtone con il 51,64%, seguito da Giuseppe Astorina con il 21,80%. A Mirabella Imbaccari eletto Giovanni Ferro con il 68,14%. A Vizzini sindaco Vito Saverio Cortese, con il 28,32
Enna:
A Sperlinga Giuseppe Cuccì ottiene 328 preferenze che rappresentano il 54,4% dei voti degli aventi diritto. A Nissoria vince Armando Glorioso (68,76%), a Regalbuto Francesco Bivona (52,79%), a Villarosa Giuseppe Fasciana (65,63%).
Messina
Nel Messinese molti i sindaci già eletti: Castelmola (Antonino Orlando Russo, candidato unico); Castroreale (Alessandro Portaro, candidato unico); Francavilla di Sicilia (Vincenzo Pulizzi, 1.081 voti – 41,34%); Gallodoro (Alfio Filippo Currenti, 191 voti – 68,71%); Librizzi (Renato Di Blasi, 421 voti – 34,76%); Longi (Antonino Fabio, 572 voti – 52,82%); Montalbano Elicona (Filippo Taranto, 1.002 voti – 68,82%); Novara di Sicilia (Girolamo Bertolami, 719 voti – 82,55%), Pettineo (Domenico Ruffino, 594 voti – 61,43%); Piraino (Maurizio Tindaro Ruggeri, 1.102 voti – 41,84%); Roccavaldina (Domenico Antonuccio, 325 voti – 42,37%); Roccella Valdemone (Giuseppe Spartà, 272 voti, 83,69%); Alcara Li Fusi (Ettore Dottore, 808 voti – 56,15%); Pagliara (Sebastiano Antonio Gugliotta, 470 voti – 53,47%); Santo Stefano di Camastra (Francesco Re, 2.266 voti – 79,51%); Si conosce anche il nome del sindaco di Motta D’Affermo. Si tratta di Sebastiano Adamo, candidato unico. Ad Acquedolci eletto Alvaro Riolo (61,50%), a Capri Leone la spunta Filippo Borrello (41,60%). A Cesarò Salvatore Calì eletto con soli nove voti di differenza su Francesco Leanza (794 a 785). A Fiumedinisi Giovanni De Luca (58,82%) vince su Agatino Cannetti. A Furnari Maurizio Crimi vince con il 53,64%. A Gaggi eletto Giuseppe Cundari con il 51,44%. Antonino Crisafulli sarà il sindaco di Itala: vittoria con il 62,38%. A Letojanni il primo cittadino sarà Alessandro Costa (56,05%), a Librizzi Renato Di Blasi (34,76%). A Lipari, nelle isole Eolie, vittoria di Marcio Giorgianni con il 51,97% su Francesco Rizzo ( 38,59%). A Malfa eletta Clara Rametta con il 66,45%.
Palermo
In provincia di Palermo torniamo sulle Madonie, a Blufi, Vittorio Castrianni è stato votato da 377 persone con il 56,44%. A Caccammo Nicascio Di Cola: 2.229 voti – 40,98%. A Castellana Sicula: Francesco Franco Calderaro: 1.016 – 47,15%. Ancora sulle Madonie, ad Isnello, il sindaco è Marcello Catanzaro: 671 voti – 62,42%. Prizzi: Luigi Maria Lucio Vallone (2.487 – 88,92%). Ciminna: Vito Filippo Barone (1.461 voti – 56,15%). A Gangi è stato eletto ancora prima che venissero aperte le urne Francesco Migliazzo, unico candidato in lizza.