Niscemi: carnevale all’insegna del divertimento e solidarietà

Col tradizionale incendio del pupazzo di “Peppi Nappa 6 u divorziatu” si è concluso ieri sera nella zona alta di via Marconi il Carnevale di Niscemi che l’Amministrazione comunale diretta dal sindaco Massimiliano Conti ha organizzato con la collaborazione dell’ assessore al turismo e spettacolo Adelaide Conti e quello alla Cultura Alessandro Mongelli.

Quattro le giornate all’insegna dell’allegria e del massimo divertimento, caratterizzate da sfilate di carri allegorici per le strade della città, di gruppi in maschera, di musica e balli e concorsi di maschere che hanno determinato una vasta partecipazione popolare ed anche la presenza di turisti in città provenienti dall’Hinterland.

Un successo ottenuto grazie alla collaborazione e partecipazione attiva delle associazioni di ballo, dell’Asd Niscemi Twirling di cui è presidente Patrizia Longo, di volontariato e gruppi di cittadini volenterosi che hanno realizzato con fantasia i quattro giganteschi carri allegorici, ovvero “Walt Disney” (realizzato da Franco Cannia, Lucio Avila e Vincenzo Pitrolo, con la collaborazione dell’associazione di danza sportiva “One free time center” di Toni Mantello e Sonia Alessi); “Sicilia Bedda” (realizzato dalla famiglia Ferrera con la collaborazione della scuola calcio “Santa Maria” e dell’associazione sportiva “Tiger school”); “Ufo”, (realizzato da Fabio Minardi, Luca Tizza, Nicolò Paci e Gianfranco Iannitto, con la collaborazione dell’associazione di danza sportiva “Dance Cool” di Gaetano Parisi e Maria De Los Sueños); “Scooby-Doo” (realizzato da Rosario, Giuseppe e Franco Di Corrado, Rosario La Marca, Gandolfo Virga, Massimo Buzzone e Vincenzo Pardo con la collaborazione dell’associazione di danza sportiva M3 Studio di Federica e Giulia Maugeri e Viviana Militello), ai quali martedì sera sono stati consegnate targhe di merito.

Un Carnevale quello di Niscemi, organizzato con la formula dell’autofinanziamento ed il sostegno di sponsor, come Caltaqua e Reina gioielli e per il quale il Comune ha messo a disposizione tutti i supporti tecnici e logistici necessari.

Lunedì 12 febbraio si è svolto in piazza Vittorio Emanuele il concorso “La maschera più bella”, organizzato da Gianni Alma e Luciano “Giocattoli” presentato da Lorena Mangiapane ed Enzo Amato, al quale hanno partecipato circa 40 bambini in maschera e tre dei quali, valutati da una giuria, sono stati premiati per essersi classificati al primo, secondo e terzo posto.

Premiati inoltre martedì sera in via Marconi i bimbi della scuola dell’infanzia dell’Istituto Comprensivo, del 3° Circolo didattico e delle Suore Orsoline che con il patrocinio del Comune ed il sostegno dell’assessorato ai servizi sociali, hanno partecipato al Concorso bandito dalla Caritas “Oasi Gesù misericordioso” di cui è referente Alfonso Parisi sul tema “Crea una maschera… usa la tua fantasia”.

Disegni realizzati dagli alunni dei tre istituti scolastici, tre dei quali, sono stati premiati con la consegna di attestati per essersi classificati rispettivamente primi.

Ai dirigenti scolastici dei tre Istituti sono stati conferiti attestati di ringraziamento.

Le somme raccolte, pari ad 1 Euro ad alunno, sono state devolute per l’acquisto di blocchetti mensa a bambini della scuola dell’infanzia di famiglie economicamente disagiate, a sostegno di un viaggio della speranza per un bambino affetto da una grave malattia e per la spesa della carta d’identità digitale consegnata ad un bambino di un’altra famiglia povera.