Niscemi, cittadinanza italiana per il pakistano Khan Imran

Cittadinanza italiana per il trentenne Khan Imran, originario del Pakistan. La cerimonia di giuramento ieri, presso il Palazzo di città di Niscemi, davanti al vicesindaco Pietro Stimolo.

Al giovane, residente in città da due anni, è stato concesso quanto previsto dalla legge dello Stato, perché coniugato con Graziella Liardo di Niscemi, genitori tra l’altro di una bambina. “Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservare la Costituzione e le leggi dello Stato”. Così Khan è diventato a tutti gli effetti un cittadino italiano.

Il verbale letto durante la cerimonia, come previsto, sarà inviato alla Prefettura di Caltanissetta per il rilascio del relativo decreto.