NISCEMI E SANITA’?Il sindaco Francesco La Rosa: “Si, al potenziamento della struttura ospedaliera”.

Si è concluso con esito positivo il presidio di martedì 8 settembre del sindaco di Niscemi ,Francesco La Rosa davanti il Palazzo d’Orleans di Palermo.  Dopo aver occupato per una settimana il Pronto Soccorso dell’ospedale Suor Cecilia Basarocco, il primo cittadino   ha presentato a Palermo le richieste emerse dall’assemblea pubblica sanitaria del 29 Agosto in Piazza Vittorio Emanuele a Niscemi, in cui i  cittadini chiedevano: il potenziamento della struttura ed un pronto soccorso autonomo. Secondo quanto riportato dal sindaco Francesco La Rosa, l’assessore regionale alla salute ,Baldo Gucciardi, non era a conoscenza della situazione precaria  della struttura e inoltre non aveva ricevuto nessuna richiesta di tipo formale/informale da parte del sindaco.

Francesco la Rosa ha rassicurato i cittadini che l’incontro ha avuto un esito positivo. “Gucciardi – ha detto La Rosa – dopo essersi consultato telefonicamente con il manager dell’ASP 2 dott. Carmelo Iacono, ha accolto  nostre richieste di istituzione di un pronto soccorso autonomo, di potenziamento di servizi sanitari ospedalieri e poliambulatori della medicina di base, la struttura sarà potenziata e  giovedì firmeremo un protocollo d’intesa con l’ASP di Caltanissetta”. Al presidio palermitano hanno partecipato gli assessori Massimiliano Conti, Massimiliano Ficicchia,  il consigliere comunale Sandro Tizza, il vicesindaco Rosario Meli, Francesco Trainito consigliere comunale. Presenti inoltre Francesco Pepi, presidente dell’Ass.ne volontari del soccorso e Pino Frarruggia, presidente dell’Ass.ne Nazionale polizia penitenziaria (Anppe).

“La salute – ha sottolineato il primo cittadino –  è un diritto fondamentale  che non può essere barattato”.

Articoli correlati