Niscemi, l’amministrazione incontra Caltaqua e Ato idrico per risolvere i problemi dell’acqua

Occorrono interventi radicali a breve, medio e lungo termine per portare gradualmente e definitivamente a soluzione il cronico problema delle crisi idriche che si verificano spesso in città.

Per questo motivo l’amministrazione comunale di Niscemi ha incontrato i vertici di Caltaqua e Ato idrico, chiedendo loro l’attuazione di specifici interventi, essenziali per rendere efficiente il servizio idrico.

Il sindaco Massimiliano Conti ha puntualizzato la necessità di una maggiore fornitura idrica da parte di Siciliacque, di interventi tempestivi di ripristino della rete idrica in caso di guasto, di una costante erogazione dell’acqua proveniente dalle sorgenti di Polo e Mascione gestite da Caltaqua, nonché l’urgenza di incrementare la turnazione dell’erogazione idrica ai quartieri della città.

Il primo cittadino ha inoltre chiesto ai vertici di Caltaqua e Ato Idrico di provvedere a rimborsare il canone idrico agli utenti della città che lo hanno regolarmente versato alla società, malgrado la mancata erogazione dell’acqua che si è protratta a lungo in occasione della perdurante crisi idrica nel mese di giugno scorso.

Durante l’incontro si è concordata per i quartieri di Niscemi una turnazione sperimentale dell’erogazione idrica a giorni alterni, guardando all’obiettivo finale di una quotidiana erogazione dell’acqua.

“L’obiettivo della soluzione radicale di tutti i problemi idrici – ha affermato Conti – sarà raggiunto invitando nel contempo i cittadini a richiedere a Caltaqua l’attivazione del servizio gratuito di SmsAlert, che consente di ottenere immediatamente informazioni sulla turnazione idrica e sugli eventuali disservizi”.

“Piena disponibilità – ha aggiunto il vicedirettore generale di Caltaqua Andrea Gallea – a lavorare in stretta sinergia e in pieno raccordo con l’amministrazione nell’interesse prioritario del potenziamento dell’efficienza del servizio idrico, dando continuità a tutti gli investimenti con fondi privati che la società ha messo in atto nel corso degli ultimi anni”.

È stata disposta inoltre l’attivazione, a breve, di numerosi cantieri per il ripristino della rete idrica cittadina, finalizzati alla riduzione delle perdite, in attesa che venga finanziato il progetto di ammodernamento della rete idrica per circa quattro milioni di euro, che sarà presentato quanto prima alla Regione Siciliana.

All’incontro, presieduto dal sindaco Conti, erano presenti il vicesindaco Pietro Stimolo e l’assessore Adelaide Conti, nonché il direttore tecnico dell’Ato Idrico Angelo Martorelli, il presidente del Consiglio comunale Fabio Bennici e i consiglieri Alessandra Lo Monaco, Gesuè Allia, Rosa Cirrone Cipolla, Marco Preti e Salvatore Placenti.