Niscemi perde un grande uomo: Totò Ravalli, fondatore del Museo della Civiltà contadina

Totò Ravalli era stato il fondatore del Museo della civiltà contadina di Niscemi, oltre ad essere lo storico presidente del Lions.

Aveva 70 anni, portati benissimo e oggi la città di Niscemi si è svegliata con la notizia della sua morte. Conosciutissimo nella piccola cittadina, Totò Ravalli era un vulcano di idee.

Aveva raccolto in 35 anni oltre 5000 pezzi etno antropologici da inserire nel museo che è stato inaugurato il 7 ottobre scorso.

Tanti i messaggi di cordoglio

“Oggi Niscemi perde un grande uomo, esempio di cittadinanza attiva, di determinazione e di orgoglio per i suoi familiari e per tutti noi.

Ci lasci dopo averci regalato un enorme bagaglio di esperienze, di attività e la realizzazione di un sogno diventato realtà, sono parole tue. Eredità preziosa.” Ha detto il sindaco Massimiliano Conti.

“Lasci come eredità qualcosa di meraviglioso ed importante e non parlo del museo, ma dell’esempio a noi e alle generazioni future che l’amore muove ogni cosa, che tutto è possibile a condizione di dedicarsi anima e corpo. Quelli come te rimangono immortali. ” Ha scritto un amico sul social network

“Oggi il paese perde un grande uomo, Totò Ravalli per quello che ci hai donato, vivrai sempre nei ricordi di tutti,anche di quanti ancora mentre tu te ne vai, loro dovranno ancora venire.” Ha scritto un altro amico.

I funerali saranno celebrati nella chiesa Madre lunedì alle ore 16:00, il corteo si muoverà alle 15:00 dalla casa di via Gramsci 2.