Niscemi: sconfiggere il muro dell’omertà. Si rinnova l’associazione antiracket Ninetta Burgio

Rinnovato il direttivo dell’associazione antiracket di Niscemi «Ninetta Burgio», che da anni lotta  contro il muro di omertà delle vittime sottoposte ad estorsione.

Nelle elezioni del consiglio di amministrazione della società,  che si batte contro il pizzo, è intervenuto il presidente del coordinamento antiracket Regione Sicilia, Renzo Caponetti.

Caponetti ha sottolineato come il presidio di legalità a Niscemi sia assolutamente necessario e che la condizione principale di una associazione antiracket sia la denuncia da parte delle vittime.

Dopo le dimissioni dell’ex presidente, l’imprenditore Giuseppe Reina e del consiglio direttivo, l’associazione si è dotata di un nuovo organico. Il nuovo presidente è l’armiere Gianluca Gagliano. Fanno parte del direttivo Giovanni Parisi (vicepresidente), Rosario Alessandrello( pubblicitario), Stefano Ferrara, imprenditore agricolo, l’ingegnere Gianfranco Di Pietro, e l0imprenditore Dario Reale.