Niscemi: sede individuata per il Commissariato, soddisfatta l’associazione Antiracket Niscemi “Ninetta Burgio”

Soddisfazione è stata espressa dall’Associazione Fai Antiracket-Niscemi “Ninetta Burgio”, presieduta da Giuseppe Reina, per la decisione presa dal sindaco Massimiliano Conti di destinare al Commissariato locale  i locali attualmente occupati dall’Urbanistica e Ufficio Tecnico, siti in  contrada Pontelongo.

“Questa soluzione rapida ci gratifica come Associazione Antiracket e dimostra come la neo amministrazione abbia al cuore il problema dell’affermazione della legalità .” Hanno detto i soci, il consiglio direttivo  e il presidente dell’associazione.

Era infatti il  21 Luglio 2017 quando una  nota dell’associazione venne trasmessa a tutte le massime autorità nazionali e locali. Nella nota l’associazione aveva espresso la propria forte preoccupazione per le allore incerte sorti del locale commissariato della Polizia di stato raggiunto da un provvedimento definitivo di sfratto esecutivo e quindi senza nuovi locali di fatto si sarebbe determinata la chiusura.

Sempre nella nota si faceva riferimento all’importanza della presenza, a Niscemi, del Commissariato come Presidio territoriale di legalità e di tutela dell’ordine pubblico in un territorio difficile con una forte presenza della mafia.

La nota era stata anche accolta dal sindacato di Polizia Silp-Cgil  nazionale e provinciale diventando oggetto di appello contro la soppressione del presidio.

“Il sindaco Massimiliano Conti con un impegno serio e deciso ha tenuto fede alla promessa di trovare a breve una soluzione.” ha detto il presidente.