Niscemi: sul tetto del Municipio, chiede un lavoro

Senza lavoro da un po’ di tempo, un giovane disoccupato  sabato è ritornato sul tetto del Municipio di Niscemi, sporgendosi  dal cornicione e minacciando di buttarsi giù. L’uomo  chiede un lavoro o la possibilità di poter vendere come  ambulante la verdura e frutta  che trova nei campi abbandonati. Nell’ultimo mese il giovane è stato sorpreso dalla Polizia Municipale privo di qualsiasi autorizzazione, anche la sua auto era senza  assicurazione e nè bollo. Ed è così che gli agenti gli hanno elevato una contravvenzione e sequestrato il mezzo assieme alla merce. Il giovane grida la sua disperazione, non ha nè casa nè lavoro, e ha una compagna da mantenere. “Come mai io, che sono italiano, non ho neppure la dignità di un rifugiato”. Aveva scritto  il disoccupato niscemese che si aspettava una risposta che non è arrivata. Così sabato,  è risalito sul tetto del Municipio, deciso a non scendere se prima non avesse parlato con “una persona importante”. Sul posto sono arrivati vigili urbani, polizia e carabinieri, assieme ai vigili del Fuoco volontari che hanno sistemato per terra i materassi gonfiabili.”