Niscemi: telecamere di videosorveglianza in città per la sicurezza dei cittadini

L’aumento del tasso della criminalità e dei reati contro la persona e il patrimonio privato e pubblico hanno indotto l’amministrazione comunale di Niscemi, diretta dal sindaco Massimiliano Conti, a predisporre tutti i necessari interventi per garantire la sicurezza urbana e il controllo del territorio.

A tal proposito, nei punti più sensibili dell’abitato verranno installati impianti di videosorveglianza, al fine di scoraggiare il verificarsi di fenomeni delittuosi e consentire nel contempo l’individuazione dei soggetti che dovessero rendersi responsabili del compimento di atti a danno di beni comuni, pubblici e privati.

In virtù del decreto del Ministero dell’Interno del 31 gennaio scorso, che consente ai Comuni la possibilità di usufruire di contributi per l’installazione di impianti di videosorveglianza e della sottoscrizione del “patto” per l’attuazione della sicurezza urbana avvenuta il 13 giugno scorso tra il Comune di Niscemi e la prefettura di Caltanissetta, la giunta comunale ha deliberato l’approvazione del progetto immediatamente esecutivo che, con una somma di 320mila euro, consentirà la realizzazione di impianti di videosorveglianza in città.