Niscemi: un investimento di oltre 9 milioni di euro per il recupero e la riqualificazione della città

E’ stata firmata ieri a Palazzo di Città, una convenzione che nell’ambito del “Programma integrato per il recupero e la riqualificazione della città di Niscemi”, consentirà con un investimento complessivo di 9 milioni e 374 mila euro, la realizzazione nel quartiere Piano Mangione di 27 alloggi sociali (a canone sostenibile, da destinare in locazione alle categorie svantaggiate, in particolare alle giovani coppie e agli anziani); 12 villette a schiera (da destinare al mercato libero), nonché opere di urbanizzazione primaria (con la riqualificazione della vie S. Militello, L. Arcerito, la realizzazione di una nuova piazza e di un’area verde attrezzata con parco giochi); di edilizia commerciale e parcheggi annessi (da destinare al mercato libero).

Il contratto è stato siglato ieri mattina alla presenza del sindaco Massimiliano Conti, dal Segretario generale Luigi Bronte, dall’architetto Pino Riccardo Cincotta, Capo della Ripartizione tecnica (in rappresentanza del Comune di Niscemi) e da Giovanni Ciotta (rappresentante legale dell’Impresa Nuove iniziative Srl – promotore privato).

Presenti anche i soci della stessa Impresa Sandro Di Giovanni e Cosimo Ciotta, nonché l’architetto Gaetano Antonio Blanco, progettista delle opere e direttore dei lavori .

I lavori previsti rientrano nel Piano di edilizia economica e popolare (Peep) e del Piano urbanistico esecutivo del quartiere Piano Mangione.

Dell’investimento complessivo,  2 milioni  e 802 mila e 797 Euro, sono a carico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e della Regione siciliana; 6 milioni e 326 mila e 685 Euro sono a carico del soggetto promotore privato Nuove Iniziative srl., mentre gli altri  244 mila e 786 Euro, sono a carico del Comune di Niscemi.

 “Con la stipula della convenzione – ha affermato  il sindaco Massimiliano Conti- entreranno nelle casse dell’Ente per la cessione delle aree e per gli oneri di urbanizzazione 796 mila e 285 Euro.

Sono da scorporare da tale somma 244 mila e 786 Euro con i quali il Comune contribuirà ad eseguire nel quartiere le opere di urbanizzazione”.