No ai rifiuti a Manfria: pronto un esposto alla Procura. Raccolte 150 firme con il sit-in di oggi

Basta con i rifiuti a Manfria, Piana Marina, Roccazzelle.  Questo quanto si è messo in evidenza oggi con il sit-in organizzato dall’associazione Viviamo Manfria in una domenica calda di agosto.

Qualche ora di volantinaggio e un esposto fatto firmare ai residenti contro il “sistema dei rifiuti”. Contro i cumuli che continuano ad essere alimentati, contro i comportamenti incivili nonostante l’istallazione di telecamere da parte di privati, contro un sistema di raccolta non perfettamente funzionante.

“Un sistema è geniale che consiste di chiedere sempre più soldi e far sporcare sempre di più, con questo sistema ci sono gli operatori ecologici precari che rimangono precari, i compattatori della Tekra che sostano vicino i cumuli ma non toccano e compattano i cumuli, i cittadini contribuenti che differenziano e contribuiscono inutilmente e la politica che finge di volere risolvere, perché finge di non riuscire a multare chi abbandona i rifiuti (gente che continuerà a farlo sempre fino a che non avrà pagato dazio). Hanno detto i componenti dell’associazione presieduta da Antonio Cuvato.

Odori nauseabonti, cani randagi intendi a spappolare i sacchetti abbandonati, ridistribuendo i rifiuti anche nel bel centro della strada, e uno spettacolo indecoroso che si presenta ai turisti che arrivano nell’area balneare.

Alla manifestazione ha partecipato anche il segretario della Cgil Ignazio Giudice.
“Oggi ho avuto il piacere di partecipare ad un volantinaggio utile, garbato, pluralista. Oggi ho messo la firma per contribuire a dire basta all’inciviltà diffusa che fa anche della costa di Manfria, Roccazzelle, Piana Marina, Borgo manfria e anche Desusino una discarica a cielo aperto, per dire NO ai rifiuti sparsi ovunque. Sui rifiuti ogni giorno ognuno di noi sceglie da che parte stare. Ringrazio dell’ invito l’associazione Viviamo Manfria sapendo che dobbiamo continuare a denunciare e proporre, altrimenti è inutile parlare di turismo e ancor prima di vivibilità” Ha detto il segretario

“Noi informeremo con foto ed atti la Procura della Repubblica, forti delle 150 firme apposte in un paio d’ore con i noistri  sit-in di Roccazzelle, Piano Marina e Torre Di Manfria. nel frattempo continueremo ad informare e sensibilizzare crescendo come Associazione” hanno detto i componenti.

“L’amministrazione comunale (invece che propinare il foglio dei sogni con la lista della spesa) dovrebbe intervenire eliminando subito i vergognosi cumuli , attuare immediatamente i controlli in maniera continua ed offrire/creare dei punti di raccolta differenziata in diversi punti , così da eliminare indecenza e futuri debiti”`Hanno continuato.