#NONciFATEpaura: riunioni oggi e domani per organizzare la manifestazione contro gli atti violenti

Gela unita per manifestare contro gli eventi di cronaca della scorsa settimana.

Aderiranno in tanti all’iniziativa lanciata per protestare contro chi in città continua a essere violento, mandando letteralmente in fumo il lavoro di chi invece ha deciso di rimanere e costruire qui il proprio futuro. Ecco perché le associazioni stanno diffondendo l’invito a partecipare alla manifestazione e, ancora prima, alle riunioni organizzative per far sì che non sia un corteo e basta, quello di sabato mattina, ma una vera e propria iniziativa consapevole, che mira a far scendere in strada l’intera città.

Questa sera, alle 20:00, presso la sala Padre Pino Puglisi della Casa del volontariato, si terrà un incontro rivolto alla cittadinanza e ai rappresentanti della società civile e politica per affrontare la drammatica situazione che si è venuta a creare a seguito degli attentati incendiari che hanno colpito tre commercianti locali negli ultimi giorni. “La società civile – si legge nella nota di invito a partecipare – non può restare inerte, non può girare la faccia dall’altra parte. Siamo tutti membri della stessa comunità”.

Per la stessa ragione domani, martedì 23 ottobre, alle 17:30, nel salone della chiesa Madre, in via Matrice 7, si terrà un’altra riunione per contribuire attivamente all’organizzazione della manifestazione. “I vergognosi e preoccupanti eventi che hanno colpito la nostra città in questi ultimi giorni – si legge in questo caso – impongono alle cittadine e ai cittadini gelesi una riflessione organizzata e condivisa”.