“Note di solidarietà”, raccolti venticinque quintali di generi alimentari per chi ha più bisogno

Circa venticinque quintali di generi alimentari tra pasta, olio, biscotti, farina, latte e prodotti per l’infanzia.

È stato questo l’importante risultato ottenuto dalla raccolta alimentare promossa in occasione del concerto “Note di solidarietà”, organizzato dal coro polifonico Perfetta Letizia. “Dobbiamo doverosamente ringraziare coloro che hanno voluto condividere il nostro progetto – ha commentato il presidente del Coro Pippo Failla – oltre a tutti coloro che si sono messi spontaneamente a disposizione per aiutare la raccolta. Un grazie ai supermercati che hanno aderito, consentendo questi straordinari risultati. Questo è il vero successo: creare una rete solidale fra persone, diffondere la cultura del dono e comprendere che i piccoli gesti di molti possono aiutare davvero. Non possiamo risolvere i problemi strutturali di una società- ha concluso Failla – ma abbiamo dimostrato che la volontà e la solidarietà possono dare risultati concreti”. A contribuire alla buona riuscita dell’iniziativa anche diverse associazioni quali l’UNICEF con il referente locale Giusi Ferrera, la FARC del Presidente Angela Lo Bello e alcuni club service come il KIWANIS di Emanuele Salafia, la FIDAPA di Rita Salvo e il SOROPTMIST di Maria Grazia Falconeri. Fra i partecipanti anche la sezione scout “Fabio Rampulla” del gruppo scout Gela 2 – Macchitella che ha curato il servizio di accoglienza. A dirigere il coro il Maestro Francesco Falci con l’ausilio della Maestra Nuccia Scerra al piano e della solista Melissa Minardi, mezzosoprano. Il concerto si è concluso con il gospel eseguito dal solista Nino Di Bennardo.