Notifiche Imu e Tarsu 2009. Fasulo: siamo in attesa di un parere legale

Non poteva mancare durante il consiglio comunale che si è svolto ieri sera la questione sulle notifiche Imu e Tarsu del 2009, inviate per posta privata. Tante sono state in questi giorni le polemiche sulla validità del procedimento, che secondo la Libera Associazione dei Consumatori (il cui presidente è Giulio Cordaro) non poteva essere effettuato tramite un’agenzia di poste private. Inoltre si è anche più volte messo in evidenza che nessuna gara sia stata espletata per l’affidamento del servizio. A sollevare la questione in aula è stato il consigliere di Articolo 4 Terenziano Di Stefano a cui il sindaco Angelo Fasulo ha risposto che si è in attesa di un parere legale per capire se ci sono stati errori o se l’ufficio tributi abbia agito in maniera corretta, come ha più volte dichiarato la dott.ssa Simonetta Guzzardi, dirigente del settore Tributi. Dall’affidamento notifiche alle poste private, si è arrivato ai rifiuti e  alla Questione Eni, nel Question Time di ieri. Per quanto riguarda il servizio e raccolta di rifiuti, per cui la Tekra ha avuto una proroga alla scadenza del contratto il sindaco Angelo Fasulo ha riferito che si è in attesa della pianta organica Srr4 per bandire la nuova gara che affiderebbe la gestione per  cinque anni alla ditta aggiudicatrice. Durante il consiglio non poteva mancare il caso Eni. Sono stati i consiglieri comunali Giuseppe Morselli e  Guido Siragusa a chiedere spiegazioni  sullo stato dell’Accordo sottoscritto al Mise il 6 novembre scorso. I dubbi si concentrano su indotto e costruzione in loco della piattaforma Prezioso K. Il sindaco ha sottolineato che la prossima settimana ci saranno degli incontri e che cercherà di informare il nuovo prefetto di Caltanissetta. Atra contesa ha riguardato  il project financing per l’ampliamento del cimitero Farellopresentato dal gruppo edile Russello e respinto in aula. Troppi dubbi su quel progetto e poche informazioni arrivate dagli uffici. Il no al progetto era arrivato  durante la trattazione in aula del piano triennale delle opere pubbliche. 


 

 

Articoli correlati