Offende e aggredisce agenti, intervenuti mentre litiga con un altro. Arrestato giovane gelese

Resistenza a Pubblico Ufficiale, minacce e lesioni aggravete. Questi i reati che hanno portato all’arresto del gelese Manna Danilo Emanuele di 23 anni.  Il fatto risale a questa mattina alle ore 02:00, quando gli agenti del Commissariato di Gela hanno notato, davanti ad un pub del quartiere S. Agostino, due giovani che si stavano spintonando, i quali accortisi della presenza della Polizia, si si sono rifugianti all’interno di un altro l pub ubicato nella vicina P.zza Salandra, luogo di ritrovo della movida Gelese, dove i due continuarono a azzuffarsi. A quell’ora il locale era frequentato da tanta gente e gli agenti, nel timore che la lite degenerasse in rissa coinvolgendo anche altri soggetti, hanno proceduto all’identificazione dei due. Ma il giovane Manna, che risultava pregiudicato per reati specifici e in atto sottoposto a Daspo,  ha cominciato a pronunciare frasi ingiuriose nei confronti di un Agente, tentando nel frattempo di aggredirlo. Inoltre quando  gli agenti tentarono di bloccarlo, Manna ha cominciato a opporsi con resistenza colpendoli con numerosi calci. Gli agenti che hanno proceduto a condurlo presso gli uffici del Commissariato, dove è stato posto  in stato di arresto. Il  Manna perseverava nella condotta ostile e aggressiva, con ripetute minacce di morte. A seguito dell’aggressione, gli Agenti operanti hanno riportato contusioni agli arti e al viso, giudicati guaribili con referto medico dal locale pronto soccorso, con prognosi di diversi giorni. Manna è stato sottoposto ai domiciliari

Articoli correlati