Oggi giornata decisiva per la scelta degli aspiranti consiglieri: domani consegna delle liste

Ultimo giorno per formare le liste dei candidati al consiglio comunale. Domani alle ore 12:00, scade il termine della loro consegna, dopodiché “Le joeux sont fait”. Undici i candidati a sindaco, dopo che Bartolo Scrivano ha rinunciato alla sua candidatura per accedere alla lista del Pdr di Miguel Donegani, e almeno una ventina le liste a loro sostegno. Considerando che ogni lista deve contenere da un minimo di ventuno candidati ad un massimo di trenta (di cui 1/3 di genere diverso), si pensa a circa 500, aspiranti alla trentina di seggi messi a bando dalla competizione elettorale.

Nel centro sinistra la novità di questi giorni è la nascita del comitato promotore sottoscritto da Antonio Gagliano, Santo Giocolano, Francesco Giudice, Renato Mauro e Rocco Minardi, con la lista Polo Civico Popolare, saranno a sostegno dell’uscente Fasulo. Cinque in totale le liste a sostegno del candidato Angelo Fasulo:  Pd, Pdr, Megafono, lista Fasulo, Polo civico moderato.

Nel frazionato centrodestra sono cinque a cocorrere per sindaco: Gioacchino Pellitteri ha presentato cinque liste a sostegno: Fi, Autonomisti per Gela, Pli, Mir (Moderati In Rivoluzione) e Azzurri per Gela. Lucio Greco, sostenuto da una fetta di forzisti locali, tra cui l’ex co-cordinatore cittadino Vincenzo Pepe, presenterà certamente la lista a sostegno, Un’Altra Gela, e probabilmente seconda lista civica. Finora per Pellitteri e Fasulo, anche per Greco nulla ancora trapela sui nomi degli assessori. L’altro co-coordinatore ed ex candidato di Forza Italia, Massimiliano Falvo, si è dimesso dall’incarico e non si candiderà al consiglio.. Non si ricandiderà al consiglio comunale nemmeno il vice sindaco uscente Fortunato Ferracane, mentre è in forte dubbio il capogruppo uscente dell’ex Mpa Giuseppe Collura Si ricandiderà l’assessore uscente Giuseppe D’Aleo, nonché Verdone, Verderame, Napolitano, Scerra, Bricconcello (nella lista autonomista o in Fi). Altro candidato a sindaco del centrodestra è Antonio Giudice, a capo della lista Noi con Salvini (con simbolo unico nazionale annesso). Giudice si candiderà anche per il Consiglio nella lista Noi con Salvini,  e  ha scelto come assessore Tiziana Vella, e probabili assessori saranno Emanuele Brancato e Massimiliano Giorrannello.

Con Ripartiamo da zero, Maurizio Melfa conferma la corsa a sindaco. La stessa cosa Elio Arancio con la lista Siamo Gela, gli assessori della sua eventuale giunta saranno certamente il dott. Luca Salamone e l’avv. Maria Concetta Di Stefano e Salvatore Sauna.

Il Movimento Cinque Stelle, che già ha presentato la sua lista, sostiene Domenico Messinese che ha già resi pubblici i tre assessori: il dott. Fabrizio Nardo, l’ing. Simone Siciliano e l’ing. Francesco Salinitro.

Stesso discorso per Peppe Di Dio che ha già indicato come assessori il consigliere comunale uscente Terenziano Di Stefano ed il prof. Armando Grimaldi (dell’istituto alberghiero) e il cardiochirurgo Enzo Di Simone  Due le liste a supporto di Di Dio,Reset 4.0 e Nuovi Orizzonti. Rinascita Gelese è la lista a sostegno di Antonio Ventura, che ha indicatocome assessore l’avv. Veronica Ciscardi.

Poi c’è la lista Di Blasi Sindaco a sostegno del candidato ambientalista ed impiegato comunale Saverio Di Blasi che ha indicato  come assessore il dott. Andrea Giovanni Virdiano ed almeno una lista. Con Movimento per Gela, a supporto dell’ex assessore nella giunta Gallo, l’ing. Giuseppe Cosenza, arriviamo a venti liste