Ernesto Olivero a Gela. Fondatore dell’arsenale della Pace, incontrerà le associazioni di volontariato

Ernesto Olivero, fondatore dell’Arsenale della Pace, sarà a Gela il prossimo 24 Ottobre per incontrare i giovani delle associazioni di volontariato, gli studenti e le famiglie, durante gli Stati Generali della Società Civile. Lo ha reso noto la Casa del Volontariato di Gela. 
Ernesto Olivero è stato insignito della Medaglia d’Oro al Merito Civile per il suo servizio verso gli ultimi. Re Hussein di Giordania lo ha insignito del titolo di Al Kawkab di prima classe. L’organizzazione israeliana Keren Kayemeth Leisrael, in segno di riconoscenza gli ha dedicato la piantagione di 18 alberi sulle colline di Gerusalemme. La Path to Peace Foundation delle Nazioni Unite lo ha nominato Servitor pacis nel 1997.
Nel 2002, per aver contribuito a risolvere l’assedio alla basilica della Natività di Betlemme, è stato insignito del titolo di Uomo di pace di Betlemme e Gerusalemme.
Papa Wojtyla gli ha affidato l’incarico di essere “amico fedele di tutti i bambini abbandonati nel mondo”. Nel 1999 ha ricevuto dall’Università di Torino la laurea honoris causa in Sociologia.
Madre Teresa, Giovanni Paolo II, ed altre note personalità italiane (come Norberto Bobbio e Giovanni Agnelli) e straniere, religiose e laiche, lo hanno ripetutamente proposto per la candidatura al Premio Nobel per la Pace.
Creatore di una particolare Bandiera della pace, riconosciuta da tutti gli ambasciatori e le confessioni religiose mondiali, in collaborazione con l’agenzia Armando Testa, ha affermato come al giorno d’oggi sia necessario superare il pacifismo, che rischia di diventare fine a se stesso, per diventare “pacificatori”, “costruttori di pace”.