Oltre il confine: Il Salone del Libro compie 30

TORINO– Si alza oggi, 18 maggio, il sipario sul centro fieristico lingotto con l’inaugurazione della 30° edizione del Salone del Libro.
Trentesima edizione ma anche la più controversa, trovandosi a far eco, per la prima volta in un trentennio, ad un’altra fiera tutta milanese “La fiera dell’editoria” svoltasi dal 19 al 23 aprile scorso.
Il tema dell’edizione 2017 è Oltre il confine, l’immagine guida a cura di Gipi rappresenta come un libro possa essere un ponte attraverso cui scavalcare muri sormontati da filo spinato. Muri dunque, frontiere, ma anche migrazioni, esodi, culture che si incontrano e che si respingono a volte.
Oltre agli espositori ed ai grandi ospiti (tra cui spiccano, ad esempio, nomi quali Sandro Veronesi, Daniel Pennac, Luis Sepulveda, Milo Manara, Daria Bignardi, Concita De Gregorio, il rave/reading di Alessandro Baricco&Francesco Bianconi dei Baustelle su “Furore” di John Steinbeck, Stefano Benni,Vittorio Sgarbi, Ferruccio De Bortoli, Mario Calabresi, Dacia Maraini, Chiara Gamberale, Lidia Ravera, Gianrico Carofiglio, Zerocalcare…) l’edizione di quest’anno sarà teatro anche di alcuni progetti satellite del salone come L’ Internatonal Book Forum, esteso quest’anno non solo alle case editrici ma anche a produttori televisivi e cinematografici; una sezione dedicata all’editoria del cibo Gastronomica a cura di Slow Food; il Superfestival e poi concerti, reading, spettacoli.
Arriveranno la Libreria diffusa e condivisa, la nuova sezione Music & Books, lo spazio dedicato ai Romanzi Impossibili. E dopo le 20, il salone si estende, con tutte le sue appendici sparse per la città con il palinsesto di eventi del Salone Off.
Che lo spettacolo abbia inizio.