“Orto Fontanelle”, da giardino a discarica. Ferrera: “Se non si pulirà con urgenza, protesteremo con le mamme”

A quindici giorni dall’inizio delle attività,ecco come si presenta il giardino “Orto fontanelle”, la villetta ai piedi del Municipio in cui operano i ragazzi del Movimento San Francesco.

Dal prossimo primo ottobre, infatti, inizieranno le attività invernali per centocinquanta bambini del centro storico che, di certo, non potranno essere accolti in queste condizioni. Eppure, la zona era stata ripulita a luglio dai ragazzi dell’oratorio e da un gruppo di Caltanissetta ospitati a Gela, ma appena due mesi dopo la situazione è tornata come prima, se non peggio, con l’aggravante che all’inciviltà di chi viene e distrugge si aggiungono anche i sacchi neri della spazzatura, frutto della pulizia estiva, non ancora rimossi da chi di competenza. “Una condizione vergognosa – ha affermato Angelo Ferrera, presidente del Movimento Giovanile San Francesco – capiamo che la nuova amministrazione non si sia insediata da molto, ma già sono comunque passati tre mesi e non chiediamo nulla di impossibile, soltanto la pulizia ordinaria del giardino. Finora abbiamo cercato di tenere a bada la rabbia delle mamme, ma adesso basta, non vogliamo più sentirci presi in giro. Se sarà necessario, scenderemo in campo con le famiglie e protesteremo”. Non solo immondizia in una villetta che somiglia più a una discarica a cielo aperto, ma anche cavi elettrici scoperti, alberi malati che andrebbero sradicati, illuminazione assente nelle ore serali, panchine divelte e gettate in mezzo alle piante e ancora zecche, topi, blatte e zanzare. E la proposta del Movimento rimane ancora valida: la gestione a titolo gratuito del giardino.