Ortoterapia all’Aias, benedizione del terreno: raccolti i primi frutti per la mensa

Benedizione del fazzoletto di terra dedicato all’ortoterapia nel centro AIAS questa mattina. Grande emozione per chi opera nella struttura e per i diversamente abili che vengono seguiti. L’orto urbano, promosso dal Lions club del Golfo in collaborazione con la presidenza della struttura di borgo Manfria e fortemente voluto dai ragazzi del centro, ha già dato i primi frutti: lattughe, zucchine, peperoni e basilico, che saranno destinati alla mensa giornaliera.

“L’orto – ha affermato il direttore sanitario Luigi Virone – viene utilizzato dai diversamente abili del nostro centro con una duplice funzione: è ideale per sviluppare la motricità dei pazienti ed è funzionale al raggiungimento di un obiettivo a breve termine. Abbiamo notato come ai ragazzi piaccia avere cura dell’orto, della sua pulizia e della sua manutenzione. È un loro spazio che, in tutto e per tutto, dipende dall’attenzione che ne hanno”.

“È il frutto – ha continuato Anna Maria Longo – di una consolidata partnership con il club service Lions del Golfo già inaugurata con il past president Guarnera con un gemellaggio che ripeteremo quest’anno, dando la possibilità a un nostro paziente di trascorrere una settimana in un centro specializzato in provincia di Catania”.

“L’ obiettivo del percorso di riabilitazione – ha concluso il Governatore del Lions Ingrassia – è quello di valorizzare le varietà locali, favorire un utilizzo di carattere ricreativo e sociale, preservando, ampliando e tramandando le competenze agronomiche del territorio”. A benedire l’orto don Lino Di Dio.