Otto panetti di hashish nascosti nella trippa. Un arresto

Panetti di hashish all’interno di un trippa maleodorante. Questo quanto hanno scoperto ieri dalla squadra mobile di Caltanissetta che ha tratto in arresto Lamin Colley, cittadino gambiano 24enne, gravato da pregiudizi di polizia. L’uomo, colto  nella flagranza di reato, dovrà rispondere di  detenzione ai fini di spaccio di circa 800 grammi di hashish, suddiviso in otto panetti.

L’operazione è avvenuta nel corso di un servizio di polizia giudiziaria finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, e durante il quale  gli agenti della narcotici,  hanno bloccato Lamin Colley a bordo del pullman di linea proveniente da Palermo.

Al capolinea di via Rochester, nel capoluogo nisseno, i poliziotti hanno proceduto al controllo di un sacchetto che aveva in mano l’uomo, all’interno del quale vi era contenuta, appunto la trippa con all’interno la droga.

Nascondere lo stupefacente tra sostanze caratterizzate da un forte odore (carne maleodorante, cacao, caffè, ecc.) è un espediente adottato dai trafficanti per evitare il rilevamento della sostanza da parte dei cani antidroga.

A seguito della perquisizione personale, all’uomo sono stati sequestrati anche 335 euro in contanti, probabile provento dell’attività illecita. L’arrestato è stato condotto in Questura, dove è stato fotosegnalato dalla polizia scientifica e, dopo gli adempimenti di rito, su disposizione del P.M. presso la locale Procura della Repubblica, condotto al carcere di Malaspina a disposizione dell’A.G.